≈ Vezio Pradella ≈

(JPG) Esperienze nel teatro, da “Cappuccetto Rosso” nella parte del lupo, nel “Malato Immaginario” come regista - erano gli anni 70 nel paese Mantovano (Revere). Il tempo scorre e il lavoro mi porta nella cità di “Giuletta e Romeo”, ma per vivere, la vita vienne vissuta nell “Acciaio”. Nel frattempo nascono e diventano adulti Cinzia e Tazio, due realà INDELEBILI, della mia vita. Il tempo viene poi riempito con una grande passione “il calcio” creando nel B.go di S.Croce a Verona una realta stupenda : ARES CALCIO, fatta da giovani e con persone che offrono il loro tempo e il loro sapere non per danaro, ma per pura passione. A molti adulti farebbe bene momenti di vita insieme.......

POI

La svolta - il rinnovamento “lavoro e amore” in Francia, riscoprendo tradizioni e culture tradizionali in Alvergna. Suoni, parole, musica e nuovi AMICI. Riempiono le nuove giornate. E bello collaborare con persone che oltre alla musica, come loro vita, offrono la possibiblità di entrare in un mondo nuovo e “pulito”. Penso che una serata in musica possa essere di grande aiuto per la giornata che verrà.

Grazie ancora e insieme alla “Compagnia Léon Larchet” segnamo momenti nuovi, ma di vita vera.

Retour au sommaire La Compagnie


Répondre à cet article